Civico 88, Pregiudizi: We need your help!

  • I can comment on it

  • I know the meaning

  • I can review it

  • I can translate it

Skip to video »
Genre not found
Artist not found
Album not found
Song not found
Pregiudizi
by Civico 88

Fin dai tempi della scuola,
Tutti a rompere i coglioni,
Metti un po’ la testa a posto,
Dai più retta ai professori,
Cambia un po’ il tuo atteggiamento,
Pensa bene al tuo futuro,
Non concluderai mai niente,
Devi esser più maturo!
Poi nel mondo del lavoro,
Stessa storia e sai perché?
Meglio assumere immigrati,
Che pagare uno skinhead,
«Sai ragazzo questo posto te lo potrei anche dare,
Ma la gente del quartiere cosa mai potrà pensare?»
Infamati da borghesi, magistrati e giornalisti
Giovani skinheads le vere vittime di pregiudizi!
Infamati da borghesi, magistrati e giornalisti
Giovani skinheads le vere vittime di pregiudizi!
Se tua madre è disperata,
Non sa più che cosa fare,
Di suo figlio con le sue amiche,
Si vergogna di parlare,
Non è facile spiegare,
Proprio a chi non vuol capire,
Non è facile convincere chi ha paura di capire!
Ciò che conta al giorno d’oggi,
È il pensiero della gente,
Se sei onesto o farabutto,
Non importa proprio niente,
Son gli assurdi pregiudizi,
Che ti riempion la giornata,
Me ne frego del tuo mondo,
Perché questa è la mia vita!
Infamati da borghesi, magistrati e giornalisti
Giovani skinheads le vere vittime di pregiudizi!
Infamati da borghesi, magistrati e giornalisti
Giovani skinheads le vere vittime di pregiudizi!

Contributed by Hannah O. Suggest a correction in the comments below.
To comment on specific lyrics, highlight them