Genre not found
Artist not found
Album not found
Song not found

Ricovero Virtuale
Marlene Kuntz Lyrics


Deficiente di un perdente,
testa fina e figa niente;
poco real, molto forum,
voce grossa e zero quorum.
Canta con me questo pezzo:
"Son protervo ma reietto".
Canta forte, a squarciagola,
mentre porto mio figlio a scuola.
Quanta roba hai scaricato?
Quanto poco hai ascoltato?
E quanta merda andrai a gettare nel tuo ricovero virtuale?
Canta con me questo pezzo:
"Son superbo ma negletto".
Canta forte, a squarciagola,
mentre torno dalla scuola.
E sento puzza di sfigato,
brutto e storto e avviluppato
sul suo trionfo sentenziare
auto-riflesso e marginale.
Tutto a tempo perso. E gratis.
E io non necessito di te,
mia inutile virtualit

Writer(s): Gianluca Bergia, Riccardo Tesio, Cristiano Godano

Contributed by Juliana O. Suggest a correction in the comments below.
To comment on specific lyrics, highlight them
Comments from YouTube:

Elisa Enti

I colleghi delle università private scriverebbero: facciamo un recap? Io, purtroppo, non facendo parte delle "classi dirigenti del domani", ed essendo apostata senza master, direi: ripassino? Qualche esercizio? Applichiamo? Chiudete tutti Instagram, data l'età anagrafica di tutti tranne i Mäneskin e parliamo del più e del meno? Le basi dell'educazione, a me, basterebbero. Studiamo insieme il pentagramma? Gradirei anche i vostri spartiti in biblioteca. Florence c'è! Sono a casa dei prof senza saperlo, mi sa. Che sensibilità, dopo 10 anni, neh? Sarebbe gradito nuovamente Caronte, questa volta al Pier. Magari così trovo casa a Clapton Pond senza perdermi tra i fake adverts e inizio ad avere il Diritto alla Vita a 33 anni?

Roberto Bignotti

Mia inutile scurrilità, io non necessito di te :) perchè è un'ottima canzone sia musicalmente sia dal punto di vista del messaggio

More Videos