San Lorenzo
Francesco De Gregori Lyrics


Cadevano le bombe
come neve,
il diaciannove luglio
a San Lorenzo.
Sconquassato il Verano,
dopo il bombardamento.
Tornano a galla i morti
e sono più di cento.

Cadevano le bombe
a San Lorenzo
e un uomo stava
a guardare la sua mano,
viste dal Vaticano
sembravano scintille,
l'uomo raccoglie la sua mano
e i morti sono mille.

E un giorno, credi,
questa guerra finirà,
ritornerà la pace
e il burro abbonderà
e andremo a pranzo la domenica,
fuori porta, a Cinecittà,
oggi pietà l'è morta,
ma un bel giorno rinascerà
e poi qualcuno farà qualcosa,
magari si sposerà.

E il Papa la domenica mattina
da San Pietro,
uscì tutto da solo tra la gente,
e in mezzo a San Lorenzo,
spalancò le ali,
sembrava proprio un angelo
con gli occhiali.

E un giorno, credi,
questa guerra finirà,
ritornerà la pace
e il burro abbonderà
e andremo a pranzo la domenica,
fuori porta, a Cinecittà,
oggi pietà l'è morta,
ma un bel giorno rinascerà
e poi qualcuno farà qualcosa,
magari si sposerà.

Contributed by Christopher E. Suggest a correction in the comments below.
To comment on specific lyrics, highlight them
Genre not found
Artist not found
Album not found
Song not found
Comments from YouTube:

STUBDUB

La dedico ad un mio ex professore di Italiano, storia e geografia che amo...
Una persona coltissima e la quale sapeva confrontarsi benissimo con i ragazzi...
Quando facemmo la seconda guerra mondiale ci fece sentire questa canzone che gli piace profondamente.
Grazie di tutte le emozioni Prof Paolo Guerrini

artemarcia artemarcia

Ritrovare nell'ultimo fotogramma, la targa che ho fatto incidere per il 50° del bombardamento, mi ha lasciato davvero stupito ed emozionato. Grazie a chi ha montato questo video.

Maurizio Filippelli

Le 4.000 bombe (circa 1.060 tonnellate) sganciate sulla città provocarono circa 3.000 morti e 11.000 feriti, di cui 1.500 morti e 4.000 feriti nel solo quartiere di San Lorenzo. Al termine del bombardamento papa Pio XII si recò a visitare le zone colpite, benedicendo le vittime sul Piazzale del Verano.

vassili1956 Obregon

una canzone devastante non riesci a trattenere le lacrime

Vincenzo Marasco

I ragazzi di oggi dovrebbero imparare ad ascoltare i grandi cantautori italiani. Oltre la musica essi potranno riscoprire le vere emozioni che può trasmettere una poesia ed imparare anche la storia come nel caso specifico. San Lorenzo di De Gregori, il grande Maestro De Gregori, non è solo una canzone o una poesia, ma è una commemorazione e un ricordo ai posteri di un periodo storico buio e macchiato del sangue di migliaia di innocenti. Ogni volta che l'ascolto mi viene un nodo in gola. Grazie Maestro!

Mk

fantastic song so full of emotion ... when music becomes life in suffering and in memory where a light shines

franc ben

il nostro grande F.De Gregori

Luowl

Lei mi provoca un indicibile attrazione sessuale

Antonino Bonajuto

La dedico a mia mamma che quel giorno era all'università ed è scampata miracolosamente al bombardamento

Edith

Commuovente ! Sono belga, e ne ho brividi.

More Comments

More Videos