Bianca
Maler Lyrics


MALER – BIANCA
(Testo e musica: M. Andreoli)

Sto sopra al maggiociondolo
Chiedendo ad ogni nottola
Com'è che qui non nevica
Com'è che gli occhi tuoi
Dan groppi da far brivido
Che, sai, si perde il bandolo
Ed io che son funambolo
Stavolta resto giù

E nella notte lampi come orchestra silenziosa
Tutto si fa piccolo, anche il falco e la falena
Depongo la mia spada, non c'è bisogno Dio
Che adesso tu mi creda tanto son figlio mio

E pesto sulle foglie, mangio nebbia come pane
Saluto l'ombra lunga delle betulle brune

E dai, portami fiume, che vengo via con te
E dai, portami fiume, ho messo anche il gilet

E la mort l'am' par ‘na porta ch'la s'vers e ti at s'è d'ad là *
Con dü occ, minga da principesa, ma dona, mia dona

E lo spaventapasseri che danza sopra l'argine
Mi dice: "Là c'è musica, di là non c'è bugia"

E sale l'onda chiara, che gonfia le golene
E sale l'onda scura, regina delle piene,

E dai, portami fiume, che vengo via con te
E dai, portami fiume, ho messo anche il gilet

E la mort l'am' par ‘na porta ch'la s'vers e ti at s'è d'ad là *
Con dü occ, minga da principesa, ma dona, mia dona

* Trad. dal dialetto mantovano:
E la morte mi sembra una porta che si apre e ti ritrovo di là
Con due occhi mica da principessa, ma di donna, mia donna

Writer(s): Mattia Andreoli Copyright: Music Market Edizioni Sas

Contributed by Nora N. Suggest a correction in the comments below.
To comment on specific lyrics, highlight them
Genre not found
Artist not found
Album not found
Song not found

More Videos