Ape Regina
Marlene Kuntz Lyrics


Sono lontano... lontano monti e mari, lontano da te.
Io, la fossa e le ossa: un mucchio penoso
sui vecchi guai
seduto qua
per chi mi vuole qua:
su cento guai.
Offendo la carta con sgorbi ritorti e' un cuore! Arrenditi, ...
o ribellati

Non parlo piu', non rispondo piu' non l'ho fatto mai e mai lo faro'.
Se c'e' mistero accetta e rispetta la NON-novita'
sono anni ormai,
e tu lo sai

Posso fare fuori parti di voi con facilita'
la mostruosita' di cio' ravviva
la parte cattiva
che non ho avuto mai

Eri malata?
Oh, Ape Regina Divina e Dorata
Perdono, Io, ti chiederei...
ma non ci sei piu'!

E in queste stanze si urla
e un tonfo scuce la pelle glaciale
un brivido sale
dal basso scompaio
Non ci son piu'.
Non ci sei piu'.
Non ci son piu'.
Non ci sei piu'.
Non ci sei piu'.

Posso fare fuori parti di voi con facilita'
la mostruosita' di cio' ravviva
la parte cattiva
che non ho avuto mai

Nascondero' con miele colante
il vuoto che avanza io, ora,
nascondero' dove vivevi tu.
Dove vivevi solo tu.

Contributed by Cooper A. Suggest a correction in the comments below.
To comment on specific lyrics, highlight them
Genre not found
Artist not found
Album not found
Song not found
Most interesting comment from YouTube:

Vania Star

Sono lontano...
lontano monti e mari, lontano da te.
Io, la fossa e le ossa: un mucchio penoso sui vecchi guai
seduto qua per chi mi vuole qua:
su cento guai.
Offendo la carta con sgorbi ritorti
E' un cuore!
Arrenditi, ...o ribellati

Non parlo più, non rispondo più
non l'ho fatto mai e mai lo farò.
Se c'è mistero accetta e rispetta
la non-novità
sono anni ormai, e tu lo sai

Posso fare fuori parti di voi con facilità
la mostruosità di ciò ravviva la parte cattiva
che non ho avuto mai

Eri malata? Oh, Ape Regina Divina e Dorata
Perdono, Io, ti chiederei... ma non ci sei più! E in queste stanze si urla e un tonfo scuce la pelle
glaciale un brivido sale dal basso scompaio
Non ci son più. Non ci sei più. Non ci son più.
Non ci sei più. Non ci sei più.

Posso fare fuori parti di voi con facilità
la mostruosità di ciò ravviva la parte cattiva
che non ho avuto mai Nasconderò con miele colante il vuoto che avanza
io, ora, nasconderò
dove vivevi tu.
Dove vivevi solo tu



All comments from YouTube:

Sisto Ametrano

Il liceo e i concerti dei Marlene. Chitarre come esplosione di mondi. L'adolescenza che mi scavava addosso e la musica che mi accompagnava lungo i naufragi. Ricordo tutto. Con compresa nostalgia.

Ely moriello

"Con compresa nostalgia" ...siamo in 2

david tonizzo

Nutro un tempo stantio di ricordi, spesso. Nonostante non abbia fatto il liceo, rivedo vivide le immagini di ciò che si era o si credeva d'essere. Non nascondo, purtroppo, la nostalgia. Forse effimera.

G Novecentodue

Pollice In su per chi ancora ascolta questa canzone nel 2021!

Fabio Berry

DAL 1996 AD OGGI PENSO DI AVERLA ASCOLTATA CIRCA UNA VOLTA OGNI TRE GIORNI! ( un tempo più volte al giorno tutti i giorni!) Sentita circa 3-4MILA VOLTE! CHE RAZZA DI CAPOLAVORO!!! ...ancora ci trovo spunti diversi... Cambia la mia età (avevo 17 anni ora 33 sposato con figlia) e ci trovo cose nuove!!!

cheezburger

ANCORA QUA, NEL 2019!

Marianna Verri

che aria sognante si respiravaaaa......

SuperTool75

grande decennio, quell'album racchiude sonorità e testi di un valore incredibile, i marlene che mi piacevano, duri, e sul palco degli animali, li ho visti sette volte, trasmettevano una carica senza eguali

Vania Star

Sono lontano...
lontano monti e mari, lontano da te.
Io, la fossa e le ossa: un mucchio penoso sui vecchi guai
seduto qua per chi mi vuole qua:
su cento guai.
Offendo la carta con sgorbi ritorti
E' un cuore!
Arrenditi, ...o ribellati

Non parlo più, non rispondo più
non l'ho fatto mai e mai lo farò.
Se c'è mistero accetta e rispetta
la non-novità
sono anni ormai, e tu lo sai

Posso fare fuori parti di voi con facilità
la mostruosità di ciò ravviva la parte cattiva
che non ho avuto mai

Eri malata? Oh, Ape Regina Divina e Dorata
Perdono, Io, ti chiederei... ma non ci sei più! E in queste stanze si urla e un tonfo scuce la pelle
glaciale un brivido sale dal basso scompaio
Non ci son più. Non ci sei più. Non ci son più.
Non ci sei più. Non ci sei più.

Posso fare fuori parti di voi con facilità
la mostruosità di ciò ravviva la parte cattiva
che non ho avuto mai Nasconderò con miele colante il vuoto che avanza
io, ora, nasconderò
dove vivevi tu.
Dove vivevi solo tu

SuperTool75

Questo album metteva i brividi, lo ricordo come se fosse ora.

More Comments

More Videos