Su quelle sponde
Marlene Kuntz Lyrics


Trasformerò le mie pene
in versi accesi e fatti musica
per una resa che non tema
di agguantare qualche candida verità.

Saranno un canto di sirene,
un dolce suono in bolla magica
per ingannare l’inquietudine
di una pace assai poco probabile.
Di certo mi conoscerò
sempre un poco più di prima.
Probabilmente schiverò
l’eventualità meschina
della mediocrità.

Tregue il mare me ne dà:
le sue bonacce sono linfa benefica,
ma l’isola è sempre là,
le incantatrici aspettano la tempesta.

E ancora io rovinerò
su quelle sponde risapute.
È vero: non ne morirò,
che cantino o che stiano mute.
Di certo mi conoscerò
sempre un poco più di prima.
Probabilmente schiverò
l’eventualità meschina
della mediocrità.

Sì, mi conoscerò.
E sì: mi conoscerai anche tu,
per quello che potrai,
con quello che ti darò.

Contributed by Isaiah R. Suggest a correction in the comments below.
To comment on specific lyrics, highlight them
Genre not found
Artist not found
Album not found
Song not found
Comments from YouTube:

Marlene Kuntz Lunga Attesa

Che cavalcata stupenda....!

Stella Del Sole

Bentornati MK grazie delle vostre creazioni

fadeout76

l'ascolto a ripetizione... e quando non l'ascolto ce l'ho sempre in testa! bellissima! e bello tutto l'album

Simone Cama

Uno dei pezzi più belli della musica Italiana.

Sabryàn

un pezzo con una marcia in più. è un invito non solo all'ascolto ma al movimento del corpo. mi ha portata in una dimensione piacevole dalla quale non mi vorrei mai staccare.

Marlene Kuntz

Le tre date di presentazione de "Nella tua luce"

Amici: non sappiamo bene quali pezzi non fare del disco nuovo (mica possiamo farlo per intero... dovremo pur fare anche qualcosa di repertorio, no?).
Vorremo farne 8 ma non sappiamo quali siano i 3 da togliere. Per cui vi invitiamo a darci un aiutino: diteci i 5 pezzi che non devono assolutamente mancare secondo voi.
La tal cosa ci aiuterà a capire, per vie contorte, quali saranno i 3 meno desiderati secondo le istanze della giuria democratico-popolare.
Per ripasso ve li facciamo riascoltare tutti, uno al giorno.

giampietro moi

@alessio iavaroni Io aggiungerei anche nella tua luce,la tua giornata magnifica.......................siamo alle solite,io le farei tutte.

alessio iavaroni

per me i pezzi che non devono assolutamente mancare sono 6:
il genio, catastrofe, adele, su quelle sponde, senza rete e solstizio.
grandissimo disco..complimenti :)

cristiano pasquale biondi

grande intro basso!

CatoMinor

Che bello quel basso alla One Of These Days...

More Comments