Senza fiato
Negramaro Lyrics


Sono riva di un fiume in piena
Senza fine mi copri e scopri
Come fossi un'altalena
Dondolando sui miei fianchi
Bianchi e stanchi, come te - che insegui me.
Scivolando tra i miei passi
Sono sassi dentro te – dentro me
Se non sei tu a muoverli
Come fossi niente
Come fossi acqua dentro acqua

Senza peso, senza fiato, senza affanno
Mi travolge e mi sconvolgi
Poi mi asciughi e scappi via
Tu ritorni poi mi bagni
E mi riasciughi e torni mia
Senza peso e senza fiato
Non son riva senza te

Tell me now
Tell me how am I supposed to live without you
Want you please tell me now
Tell me how am I supposed to live without you

Se brillando in silenzio resti accesa dentro me
Se bruciando e non morendo tu rivampi e accendi me
Stop burning me!
Dentro esplodi e fuori bruci
E ti consumi e scappi via
Stop burning me!

Mi annerisci e ti rilassi e mi consumi e torni mia
Stop burning me!
(Get out
Of my head
Get out
Of my head
Get out
Of my head
Get out
Of my head! Aaahhh)
Want you please tell me now
Tell me how am I supposed to live without you
No, please, don't tell me now (touch me)
Tell me how am I supposed to live without you
No
Please
Don't

Contributed by Blake H. Suggest a correction in the comments below.
To comment on specific lyrics, highlight them
Genre not found
Artist not found
Album not found
Song not found
Most interesting comments from YouTube:

Michele Barresi

Copio ed incollo da un post ufficiale che ho conservato gelosamente:

"Ti ho vissuta sempre come un sogno.
Lo sapevo che non avrei dovuto farlo.

Avrei dovuto viverti come un giorno qualunque.
Da sveglio, sveglissimo.

Come una persona qualsiasi, magari conosciuta in un viaggio insieme.

Avrei dovuto essere meno rispettoso delle distanze, come se non fossero mai esistite, invece ti ho trattato come una leggenda, perché questo sei per quelli come noi e per il mondo intero, per la generazione di “zombie” che hai lasciato orfana della voce più rivoluzionaria degli ultimi quarant’anni.

Avrei dovuto ridurle, quelle maledette distanze.

Allora avrei capito che quella nostra canzone insieme stava succedendo davvero.

E invece ho pensato: “non è possibile”, “non è reale”, “non sta succedendo a me, a noi”.
È un sogno.

Come un sogno ti ho sfiorato.
Come un sogno ti ho salvato nel fondo più profondo della memoria.
E come un sogno sei volata via.

Eppure solo oggi ho realizzato davvero che sei passata dalle nostre vite, che mi hai attraversato gli occhi e il cuore in un giorno qualunque, in uno studio di registrazione qualunque, cantandoci addosso tutto il fiato che ci restava.

E in quella canzone, in quel pomeriggio siamo davvero rimasti senza fiato.

Sono entrato in studio che già cantavi.

Non mi hai riconosciuto, e come avresti potuto?! Non mi hai dato retta neanche per un istante, intenta com’eri a cantare la nostra canzone.

Poi qualcuno ti ha detto che ero io il motivo per cui eri lì, piovuta dall’america nel mezzo del nulla.

Hai spalancato gli occhi e mi hai stretto forte a te.

Quella musica di Paolo Buonvino, galeotto fu quel Paolo che ci ha fatto incontrare grazie a super Caterina Caselli Sugar; le mie parole, la mia voce, i negramaro...ti avevano fatto dire di sì...me lo hai raccontato così, vomitando addosso a un povero piccolo nessuno come me quei motivi che ancora oggi stento a credere, tanto sei passata come un sogno.

E io, come ogni volta succede al risveglio, non riuscivo ad emettere un suono.
Mi sono lasciato abbracciare.

Ho trattenuto il respiro, ho pianto in un nanosecondo e sempre in un nanosecondo ho nascosto le mie lacrime ai tuoi occhi accesi e neri come bragia.

Sembravano quel fiume in piena che mi accingevo a cantare.

Non ho mai ripercorso volutamente quei momenti nella mia mente .
Li ho lasciati fluttuare liberi di farlo a loro piacimento.
I sogni non li decidiamo.
Decidono loro di raggiungerci.
Tu ci hai raggiunti.
E oggi, che non ci sei più, resto senza fiato ancora una volta.
Ma queste lacrime non sono più un sogno.
Ti ho intrappolata dentro.
Era tutto vero.
Sei passata nelle nostre vite e lì rimarrai per sempre.

“Non son riva senza te!”

Giuliano e i tuoi negramaro tutti."



Sabrina Vitale

TESTO
Sono riva di un fiume in piena 
Senza fine mi copri e scopri 
Come fossi un'altalena 
Dondolando sui miei fianchi 
Bianchi e stanchi, come te - che insegui me. 
Scivolando tra i miei passi 
Sono sassi dentro te - dentro me 
Se non sei tu a muoverli 
Come fossi niente 
Come fossi acqua dentro acqua 

Senza peso, senza fiato, senza affanno 
Mi travolge e mi sconvolgi 
Poi mi asciughi e scappi via 
Tu ritorni poi mi bagni 
E mi riasciughi e torni mia 
Senza peso e senza fiato 
Non son riva senza te 

Tell me now 
Tell me how am I supposed to live without you 
Want you please tell me now 
Tell me how am I supposed to live without you 

Se brillando in silenzio resti accesa dentro me 
Se bruciando e non morendo tu rivampi e accendi me 
Stop burning me! 
Dentro esplodi e fuori bruci 
E ti consumi e scappi via 
Stop burning me! 

Mi annerisci e ti rilassi e mi consumi e torni mia 
Stop burning me! 
(Get out 
Of my head 
Get out 
Of my head 
Get out 
Of my head 
Get out 
Of my head! Aaahhh) 
Want you please tell me now 
Tell me how am I supposed to live without you 
No, please, don't tell me now (touch me) 
Tell me how am I supposed to live without you 
No 
Please 
Don't



All comments from YouTube:

Giulia Carta

Quando inizia a cantare Dolores mi vengono i brividi!!

Franco Schietto

Se caso mai non la conoscessi, ti consiglio Dying in the sun
È semplicemente incantevole, soprattutto dal vivo

Antonio Avitabile

Senti la vita nella sua voce; peccato non sia bastata a lei, la vita che percepiamo noi...

Bobox

Dolores era la voce di un angelo sceso in terra

Asprilla Houlounai

È il suono della libertà...i brividi sono l'anima che mette le ali...per me

aspeniome smuck

Idem!!!

7 More Replies...

Romantico romantico

Solo adesso a distanza di molti anni, sentendo e risentendo la canzone, capisco che l avevi pubblicato sul tuo profilo per me, perché eri ancora innamorata di me, sono stato stupido a non fare di tutto per riconquistarti, questo sarà il più grosso rimorso della mia vita. Sappi che sei stata una delle cose più belle della mia vita .Non so se riuscirai a leggere o no questo messaggio, ma poco importa.l importante è che io l abbia scritto, era da tanto che volevo farlo. Ti auguro tutto il bene possibile.

Sephirot88

giuro che non ho MAI sentito una canzone piu bella di questa...e sono un metallaro nell'anima...ma QUESTA... mi fa piangere, mi fa urlare,mi fa VIVERE. quello che dice...il migliore cantautore italiano.grazie di cuore

Sephirot88

@stefano|サイバーパンク|runner no hai ragione e so cosa cmcuoi dire...tuttavia il peso di questa canzone è dannatamente enorme....fantastica...

Roberto Belli

Sono musicista amo il rock e sono pienamente d'accordo con te un pezzo mostruoso interpretato da due fenomeni

More Comments

More Videos