Bagatelle
Pinguini Tattici Nucleari Lyrics


Uno, Bue, Re, Gatto

Di fronte al fuoco del falò
I lineamenti di Lucia erano ottovolanti
E Paolo se ne innamorò
E rivolse lo sguardo al cielo ed ai suoi santi

"Io ve lo chiedo umilmente, so che siete occupati
Con tutta la gente più bisognosa di me
Ma mi sono innamorato e vi sarei molto grato
Se lei ricambiasse il sentimento"

Amore, amore sei sempre la stessa vecchia solfa
Sei la porta che scricchiola, il motore che s'ingolfa
L'ombrello dimenticato alla stazione del tram
Il rumore di un sogno che resiste sotto al peso dell'età

E sopra al gommone traballante
Il sorriso di Fatima era una nave da crociera
E circondato da sale misto a sangue
Il giovane Samir scoprì la primavera

"Affacciati dal gommone e tendimi le tue mani
In fondo se chiudi gli occhi pare di essere sul Titanic
Ma noi non affonderemo, vedrai che ce la faremo
Sento già profumo di pizza ma forse è solo la libertà"

Amore, amore sei sempre la stessa vecchia solfa
Sei la porta che scricchiola, il motore che s'ingolfa
L'ombrello dimenticato alla stazione del tram
Il rumore di un sogno che resiste sotto al peso dell'età, ah

Amore, amore che da tempo sei scappato dalle chiese
E ti nascondi nelle foto di un turista giapponese
Sei quasi morto sotto i colpi di fucile della Nato
Ed oggi taci per paura di sembrare sdolcinato

Amore, amore sei sempre la stessa vecchia solfa
Sei la porta che scricchiola, il motore che s'ingolfa
L'ombrello dimenticato alla stazione del tram
Il rumore di un sogno che resiste sotto al peso dell'età e della realtà

Lyrics © Sony/ATV Music Publishing LLC
Written by: Riccardo Zanotti

Lyrics Licensed & Provided by LyricFind
To comment on specific lyrics, highlight them
Genre not found
Artist not found
Album not found
Song not found
Most interesting comment from YouTube:

Alice Tavani

Uno, bue, re, gatto

Di fronte al fuoco del falò
I lineamenti di Lucia erano ottovolanti
E Paolo se ne innamorò
E rivolse lo sguardo al cielo ed ai suoi santi

Io ve lo chiedo umilmente e so che siete occupati
Con tutta la gente più bisognosa di me
Ma mi sono innamorato e vi sarei molto grato
Se lei ricambiasse il sentimento

Amore, amore sei sempre la stessa vecchia solfa
Sei la porta che scricchiola, il motore che s'ingolfa
L'ombrello dimenticato alla stazione del tram
Il rumore di un sogno che resiste sotto al peso dell'età E sopra al gommone traballante
Il sorriso di Fatima era una nave da crociera
E circondato da sale misto a sangue
Il giovane Samir scoprì la primavera

Affacciati dal gommone e tendimi le tue mani
In fondo se chiudi gli occhi pare di essere sul Titanic
Ma noi non affonderemo, vedrai che ce la faremo
Sento già profumo di pizza ma forse è solo la libertà Amore, amore sei sempre la stessa vecchia solfa
Sei la porta che scricchiola, il motore che s'ingolfa
L'ombrello dimenticato alla stazione del tram
Il rumore di un sogno che resiste sotto al peso dell'età

Amore, amore che da tempo sei scappato dalle chiese
E ti nascondi nelle foto di un turista giapponese
Sei quasi morto sotto i colpi di fucile della nato
Ed oggi taci per paura di sembrare sdolcinato Amore, amore sei sempre la stessa vecchia solfa
Sei la porta che scricchiola, il motore che s'ingolfa
L'ombrello dimenticato alla stazione del tram
Il rumore di un sogno che resiste
Sotto al peso dell'età e della realtà



All comments from YouTube:

mcm

Possiamo tutti insieme concordare sul fatto che questa canzone sia un capolavoro?

lu.x

Concordo pienamente a distanza di un anno :)

Michela Errico

@Stefano Patanè ma fo o cess

Stefano Patanè

no

Lukas Mazzier

Certo

5 More Replies...

fagocitoergosum

"Sento già profumo di pizza ma forse è solo la libertà" è la frase che tutti noi avremmo voluto scrivere.

matimicio yt

già siete dei grandi pinguini

Giulia Palmieri

Vi ho citato nel mio testo della simulazione d'esame, ho scritto: "oggi l'amore tace per paura di sembrare sdolcinato". Il tema era la fragilità

daniele

E com'è andata?

Alice Tavani

Uno, bue, re, gatto

Di fronte al fuoco del falò
I lineamenti di Lucia erano ottovolanti
E Paolo se ne innamorò
E rivolse lo sguardo al cielo ed ai suoi santi

Io ve lo chiedo umilmente e so che siete occupati
Con tutta la gente più bisognosa di me
Ma mi sono innamorato e vi sarei molto grato
Se lei ricambiasse il sentimento

Amore, amore sei sempre la stessa vecchia solfa
Sei la porta che scricchiola, il motore che s'ingolfa
L'ombrello dimenticato alla stazione del tram
Il rumore di un sogno che resiste sotto al peso dell'età E sopra al gommone traballante
Il sorriso di Fatima era una nave da crociera
E circondato da sale misto a sangue
Il giovane Samir scoprì la primavera

Affacciati dal gommone e tendimi le tue mani
In fondo se chiudi gli occhi pare di essere sul Titanic
Ma noi non affonderemo, vedrai che ce la faremo
Sento già profumo di pizza ma forse è solo la libertà Amore, amore sei sempre la stessa vecchia solfa
Sei la porta che scricchiola, il motore che s'ingolfa
L'ombrello dimenticato alla stazione del tram
Il rumore di un sogno che resiste sotto al peso dell'età

Amore, amore che da tempo sei scappato dalle chiese
E ti nascondi nelle foto di un turista giapponese
Sei quasi morto sotto i colpi di fucile della nato
Ed oggi taci per paura di sembrare sdolcinato Amore, amore sei sempre la stessa vecchia solfa
Sei la porta che scricchiola, il motore che s'ingolfa
L'ombrello dimenticato alla stazione del tram
Il rumore di un sogno che resiste
Sotto al peso dell'età e della realtà

More Comments