Ave Maria
Renato Zero Lyrics


Quanta poesia, buttata via.
Ave Maria
La crudeltà, l'ingenuità
Ave Maria
Noi, sempre ad un passo, dal cielo
Poi davanti agli occhi, quel velo
Schegge d'eroi, venuti dal mai
Ave Maria
Fiori appena spuntati, e già recisi
Ave Maria
Rei, di questa cieca ignoranza
Rei, del vuoto di una presenza
Puoi, illuminarci
Maria
Puoi, un'altra volta, puoi
Maria
Figli, taciuti
Venduti o dimenticati
Orrore eppure

Anche tu hai finto di non vedere
Alimentando così il silenzio
Che è qui
Ave Maria
Ave Maria
Dove si muore prima di poter capire
Ave Maria
Dove la ragione non ha più niente, da imparare
Ave Maria
Sì, siamo meschini e anche vili
Ma non siamo stati mai, così soli
Soli
Ave Maria
Ave Maria
Ave Maria

Stai, con la povera gente, stai
Dai colore a chi non ha niente, niente
Sai quella coscienza, ci sfugge
E la paura è già legge
Ave Maria

Più luce alla speranza
È così buia, questa via
Ave Maria
Un abbraccio ancora
Tu puoi farlo, Maria
Un'altra volta, Maria

Lyrics © Universal Music Publishing Group
Written by: Renato Fiacchini, Renato Serio

Lyrics Licensed & Provided by LyricFind
To comment on specific lyrics, highlight them
Genre not found
Artist not found
Album not found
Song not found
Comments from YouTube:

Positrone76

Canzone, bella o brutta da un punto di vista soggettivo qualsiasi commento di per sé è indiscutibile. C'è anche chi considera grandi capolavori brutti e va bene così.
Oggettivamente è una canzone dalla partitura, armonie, arrangiamento, cori ecc sopra la media non solo di quel periodo. Il testo è una preghiera spontanea, un testo struggente, in certi frangenti pura poesia ed in altri momenti minori retorica come lo sono praticamente tutte le canzoni e molte poesie. L'interpretazione è magistrale.
La questione della vittoria è irrilevante. Una canzone così non poteva o meglio non doveva arrivare prima al di là di ogni merito, era per così dire, fuori gara.
La vittoria di Ruggeri era meritata per il Festival....

alfoweb

Troppo avanti per il festival della canzonetta italica. 🔝 Immenso Renato. Una canzone così vince prima di iniziare.

Simone Paliotta

"Sai..questa coscienza ci sfugge..e la paura è già legge"...oggi più che mai rispecchia ciò che stiamo vivendo ..

Guit

Non è un cantante, non è un poeta, è un visionario che fa cantare la sua anima. Un extraterrestre nello scialbo panorama musicale italiano. Che Dio ti benedica Renato!!! Grazie di esistere!!!

Umberto Tamma

♥️👍

Mirko Bravo

Un'interpretazione magnifica...la frase "anche tu hai finto di non vedere" e' molto scomoda ed ha impedito a questa canzone di diventare un classico, purtroppo lui non la canta mai

Annarita Modugno

Xke non la canta mai?

Stefano Traverso

Gran brano di Zero, che meritava il podio assolutamente

Euridice Creusa

Rivisto la cassetta di quel Sanremo poco fa: le lacrime che mi scendevano giù... Emozione allo stato puro. E anche all'Ariston è successo lo stesso.

Lau Laura

Brividi, poesia allo stato puro! Grazie Renato

More Comments

More Videos