Un uomo da bruciare
Renato Zero Lyrics


Adesso che sei il garzone del droghiere
E con le mance in tasca sei un signore
A questo punto puoi aspirare a tanto
Anche a lei

Sua madre, quella strega, è sempre uguale
Con gli occhi da assassina così venale
Diventerà finalmente un po' cordiale

Ti sentirai più forte, un uomo vero
Parlando della casa da comprare
E lei ti premierà offrendosi con slancio

L'avrai, l'avrai con slancio e con amore
L'avrai, ma tu non sai il prezzo che dovrai pagare
Scappa, fuggi e salva qualche cosa in te
E non lasciarli fare
Non diventare un uomo da bruciare

L'aria, l'aria che respiravi poco tempo fa
Ha ancora il suo profumo
Di cose vere, di cose pure, di libertà

Oh no, non domandarti dove, come
Come trascinerai la vita tua
Con chi, con chi cancellerai il tuo nome
Per chi

"Due etti di prosciutto"
"Sì, signora
È ancora a letto con la febbre il suo bambino?
Che peccato, vuole anche il formaggino?"

La vita dietro un banco a costruire
Un avvenire che le possa dare
La sicurezza, un'auto, qualcosa da invidiare
L'avrai

L'avrai, l'avrai con slancio e con amore
L'avrai, ma tu non sai il prezzo che dovrai pagare
Scappa, fuggi e salva qualche cosa in te
E non lasciarli fare
Non diventare un uomo da bruciare

Lyrics © Universal Music Publishing Group
Written by: Renato Fiacchini, Piero Pintucci, Giulio Rapetti Mogol

Lyrics Licensed & Provided by LyricFind
To comment on specific lyrics, highlight them
Genre not found
Artist not found
Album not found
Song not found
Comments from YouTube:

Claudio Clood Gottardi

A me viene la pelle d'oca, miseriaccia!!! Stupenda!
Il grande Renato, ha sempre saputo cogliere l'emozione e restituirla al suo pubblico!!!

Gian Marco

E' stata scritta da Mogol ...

G K

Questa canzone, incredibilmente amara e veritiera quanto artisticamente bellissima e interpretata con una potente carica di pathos rispecchia una realtà in cui molti ci siamo ritrovati intrappolati e fin troppo dura da digerire. L'unica battaglia possibile e nostro unico riscatto e rivincita..
non " lasciarli fare " , non arrendersi passivamente e combattere per non farsi nè mettere sotto nè farci togliere quel poco di dignità che abbiamo ancora.

Berardo Digiacomantonio

Questa canzone di una bellezza sconvolgente ha secondo me un "realismo magico" che emoziona come poche altre del grande Renato.👏👏👏👏👏

Cinzia Parri

Nostalgia Immensa!!! Sempre un emozione fortissima riascoltarti!!! Grazie di tutto Renato!!!

gabriella daliberti

Una delle sue più belle interpretazioni.

Gaetano Sabatino

Vabbe ne ha fatte talmente tante, impressionante

Luca Ghini

Che capolavoro! Una delle tante perle che Renato ci ha regalato.

Armando Monaco

Vera poesia e sentimento

Angelo Morello

Sono del 1989... è questa è pura poesia...

More Comments

More Videos