Talco, Ultima Età: We need your help!

  • I can comment on it

  • I know the meaning

  • I can review it

  • I can translate it

Skip to video »
Genre not found
Artist not found
Album not found
Song not found
Ultima Età
by Talco

Sipario atteso da un manto di sera
Che cadenze inermi doni alla mia età
Un feretro nato a distanza d'offesa
Spandi nel ventre di questa città

Tempo che stritoli cuori affamati
Lungo preghiere scolpite a metà
Cogli il lamento di giorni mai nati
In un ultimo gesto di umana pietà

Vecchio che scacci via stralci d'onore
E rantoli attorno ad un'ultima età
Serba i ritagli di un tempo del cuore
Nati in un lutto di offesa pietà

Mano che inchiodi a rimorso e paura
I semi di un sol che ancor forza non ha
Ad un tempo armato di umana premura
Invoco il ricordo di un'ultima età

Saziati libertà senza ritorno
E veglia sui cauti in odor d'onestà
Sola a rincorrere un redento giorno
Qui nel caldo inizio di un ultima età

Contributed by Charlotte B. Suggest a correction in the comments below.
To comment on specific lyrics, highlight them